Partecipa al concorso

BANDO DI CONCORSO
“I giovani ricordano la Shoah”
Anno scolastico 2021/2022

Nell’ambito delle iniziative che saranno realizzate nel nostro Paese in occasione del “Giorno della Memoria”, fissato per il 27 gennaio di ogni anno, questo Ministero, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, bandisce per l’anno scolastico 2021/2022 la XX edizione del concorso scolastico nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, rivolto a tutti gli allievi del primo e secondo ciclo di istruzione, al fine di promuovere studi e approfondimenti sul tragico evento che ha segnato la storia europea del Novecento. Alle classi del primo e secondo ciclo di istruzione sono proposte le seguenti tracce:

Per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I grado:
Europa: dagli orrori della Shoah al valore dell'Unità.

Con questo titolo prendeva l'avvio circa vent’anni fa il concorso al quale siete invitati a partecipare.
"L’unione fa la forza” si dice. Con questo intento nel 1948 i Paesi europei hanno deciso di unirsi in una Comunità e sottoscrivere la “Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo”. Lo hanno fatto perché nessuno Stato in Europa potesse sopraffare altri Paesi e minoranze senza incontrare un'opposizione efficace come era accaduto, purtroppo, prima e durante la Seconda guerra mondiale.
Dopo aver studiato la storia della Shoah, leggete con attenzione il primo articolo della Convenzione e quelli seguenti. Riflettete ed esprimete le vostre idee su quello che successe allora, sugli strumenti di cui l’Europa oggi dispone e sugli ostacoli a vostro avviso ancora presenti.

Per la Scuola secondaria di II grado:
Europa: dagli orrori della Shoah al valore dell'Unità.

Con questo titolo prendeva l'avvio circa vent’anni fa il concorso al quale siete invitati a partecipare.
"A questa Europa riconciliata era necessario dare una base duratura e, per questo, fondarla su due esigenze: trasmissione della memoria e democrazia. Due esigenze complementari, al servizio di un futuro libero."(Simone Veil ex deportata e Presidente del Parlamento Europeo, Varsavia 2004 Conferenza sull’Olocausto).
La Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo fu sottoscritta proprio per dare all’Europa uno strumento adeguato per garantire democrazia, solidarietà e pace, a seguito di quanto accaduto in Europa prima e durante la Seconda guerra mondiale.
Dopo aver studiato la storia della Shoah, riflettete sul valore della memoria di quegli avvenimenti, sull’efficacia degli strumenti che l’Europa si è data e sugli ostacoli che ancora incontra nel suo cammino per evitare che possano di nuovo accadere eventi così laceranti.

Modalità espressive e indicazioni operative per le classi della scuola primaria e secondaria di I e II grado
Il concorso ha come oggetto la produzione di elaborati di tipo storico-documentale e/o artistico-letterario. Gli elaborati possono articolarsi in: ricerche, saggi, articoli di giornale, rappresentazioni teatrali, opere di pittura/scultura, attività musicali, cortometraggi, spot, campagne pubblicitarie, ecc., utilizzando più forme e canali espressivi, comprese le tecnologie informatiche a disposizione (simulazioni di blog, siti web, profili sui social network…).

Scarica qui il bando completo della XX edizione del concorso

Documentazione e riferimenti utili
Materiali di documentazione sono reperibili sui seguenti siti internet:

https://www.echr.coe.int/documents/convention_ita.pdf
www.miur.gov.it/scuola-e-shoah
www.ucei.it/giornodellamemoria
www.scuolaememoria.it
www.testimonianzedailager.rai.it